I migliori aspirapolvere in vendita nel 2017

Classifica Top migliori migliori aspirapolvere senza sacchetti del 2017

Vantaggi dell’ acquisto di un aspirapolvere senza sacchetti:

Gli aspirapolvere senza sacco hanno un contenitore di plastica trasparente e resistente che cattura lo sporco e la polvere. Quando il contenitore è pieno, è sufficiente rimuovere il coperchio superiore o inferiore per scaricare lo sporco nel cestino. Questi i vantaggi: Continua a leggere

Vendere l’orologio da polso

Vendere il proprio orologio da polso al miglior prezzo

L’orologio da polso è un accessorio spesso poco considerato, anche se in effetti si tratta di un oggetto che tutti notano, sin dal primo sguardo. Gli orologi da uomo disponibili sul mercato sono moltissimi, per tutte le tasche, ci sono però delle situazioni in cui è opportuno indossare un modello classico.Eleganti, affascinanti, divertenti, moderni e hi-tech. L’ orologio è la bandiera al polso di un uomo. Un simbolo che racconta il carattere di chi lo indossa. Ecco quali sono i modelli più in voga in questo momento, in questo post utile per i maschietti e per le donne in cerca di qualche spunto per un’ idea regalo…

L’orologio, rappresenta un elemento che non può mai mancare al polso di un uomo. Dai più eleganti, a quelli più sportivi andiamo a vedere quali sono i modelli più trendy del momento:

Perchè vendere l’orologio da polso

L’orologio è un oggetto comodo, che permette di conoscere l’ora, ma non solo. Si tratta infatti anche di un accessorio decorativo, che si mostra in modo evidente agli altri. Ci sono situazioni in cui indossare un orologio è praticamente d’obbligo, come accompagnamento ad un certo tipo di abbigliamento. L’orologio da polso è fondamentale in alcune situazioni, in altre invece sarebbe opportuno evitarne la presenza, preferendo un modello da taschino. Ad esempio durante una cena importante, in accoppiata con un completo elegante, un bel orologio da polso fa da complemento perfetto alla mise scelta; nel caso in cui invece si debba presenziare ad un pranzo di gala, con lo smoking o con abito particolarmente elegante, allora conviene prediligere l’orologio da taschino, o anche evitare del tutto questo tipo di accessorio.Molte persone tendono ad indossare abbigliamento ed accessori che possiedono uno stile ben preciso, che permette loro di essere identificate al primo sguardo. Questo avviene anche perché il modo in cui ci si veste, la scelta di un orologio o di un paio di scarpe, esprime la nostra personalità, le nostre abitudini, i nostri gusti. Quando si sceglie l’orologio da polso è sempre consigliabile acquistare dei modelli che si abbinino perfettamente al nostro abbigliamento. Conviene quindi avere un orologio elegante e prestigioso per le cene di lavoro, per fare un esempio, e un cronografo sportivo per quando si va in palestra. Non è solo una questione di utilizzo e di necessità, ma si tratta anche di completare in modo corretto il proprio abbigliamento.

Fonte: www.pasinigioielli.com

Velvety toywatch EBAY AMAZON online prezzi official roma

Continua a leggere

Capelli e fiori che bella questa moda

Chi afferma che il romanticismo è noioso (o peggio è morto) dovrà ricredersi dopo aver visto debuttare sulle passerelle della Haute Couture parigina le sorelle Kate e Laura Mulleavy. Fondatrici del brand Rodarte (la pronuncia spagnola del cognome della madre, Victoria Rodart, di origini messicane/italiane) e presenti per la prima volta durante la settimana dell’Alta Moda a Parigi, hanno portato in scena, per la collezione P/E 2018, outfit leggiadri dalle texture delicate e molto femminili.

Protagonisti della sfilata? I fiori. Le sorelle Rodarte dimostrano che è sempre una buona idea metterli sugli abiti, sulle unghie decorate con la nail art e sui capelli, ricoperti da veri e propri gioielli di fiori, delle modelle truccate da James Kaliardos per Nars Cosmetics. La scelta dei fiori non poteva che essere più romantica. Perché i piccoli fiorellini bianchi, chiamati fiori di gesso o velo da sposa, scelti per decorare la testa delle modelle sono quei fiori semplici e molto comuni che si mettono in un bouquet (anche quello della sposa) per arricchirlo (e spesso non occorre nemmeno pagarli).

Per agghindare le chiome (per un vero e proprio hair bloom), oltre agli hair stylist, è servito l’intervento del floral designer californiano Joseph Free.

NARS Rodarte Haute Couture SS18 Fashion Look

Salva

Salva

Salva

Salva

Segui il tuo cuore

Per seguire il tuo cuore devi prima sentirlo.

Toccare il mio cuore mi ha dato il coraggio di andare oltre. Ho finalmente sentito la sua voce che mi ha donato fiducia e mi ha fatto vedere che la forza era dentro di me e non dipendeva da nessuno.

Potevo rimuovere ciò che non mi faceva stare bene e non avrei intaccato il mio nucleo.

Niente è stato più come prima.

Ho tolto informazioni, convinzioni, giudizi, diverse paure, accettando al contempo l’imperfezione di essere umana, così come, nella stessa imperfezione, ho visto e accettato la mia unicità, e la grande dignità di esistere e agire senza più ricevere indicazioni esterne.

Metteteci sempre il cuore. Consiglio pericoloso da seguire, si sa, perché si rischiano forti scottature (d’amore). In questo caso, però, il consiglio è privo di rischi e conseguenze. Anzi le conseguenze ci sono ma sono sicuramente positive. Il cuore da mettere (sul décolleté, proprio sopra il seno, prima di andare a dormire) è Chest & Décolletage Smoothing Kit di Wrinkle Schminkles. Un cuore speciale perché composto al 100 per cento di silicone medicale. Una volta appoggiato sulla scollatura..

Vuoi scoprire di più? leggi l’articolo su trendfashion.it

Quando ti fidi del tuo cuore le sorprese sono continue.

Segui il tuo cuore e ne conoscerai  il valore. Il mondo diventerà brillante,  affascinante, le giornate multi sfaccettate e le scoperte continue, anche nelle situazioni più ordinarie.

Inizierai a soffermarti di più su ogni cosa, provando un senso di gratitudine e reale interesse per la vita. La tua, come un vero dono che non sai per quanto tempo potrai godere, e quella altrui, in quanto opportunità di intercettare altre interessanti creature.

Il cuore non è soltanto una bella sagomina da disegnare o un emoticon che ci piace inviare sui social come manifestazione del nostro affetto, non è infatti nemmeno solo il simbolo di uno stato d’animo. Non è nemmeno un muscolo come tanto a lungo si è creduto.

La medicina cinese lo considera la vera sede dell’intelligenza  e, secondo le scritture Vediche indiane, è il collegamento fra terra e cielo.

In diverse occasioni ti sarà successo di sentirti dire: vai, segui il tuo cuore! Ma chi te lo dice forse non l’ha mai fatto e non sa cosa significhi veramente.

Cresciamo associando al cuore l’idea che esista un’isola felice e situazioni piacevoli, dolcezza, amore senza interruzione, oppure associamo il pensiero del cuore al senso di mancanza di tutto ciò.

Più raramente lo consideriamo un centro intelligente, dotato di un’ energia propria e cooperante con il cervello.

L’antica arte del ricamo

L’antica arte del ricamo, come personalizzare gli abiti

L’antica arte del ricamo ha come punto di riferimento aziende che operano in un settore tanto affascinante quanto versatile. Perché mai come in questo campo le esigenze del cliente, anche le più estrose, sono alla base della realizzazione del prodotto. In effetti, il ricamo a macchina è in grado di personalizzare qualsiasi capo d’abbigliamento o accessorio.

Non soltanto aziende: soddisfa le richieste di privati che vogliono porre la loro firma sul tessuto che desiderano. Una scritta o un logo o un disegno o qualsiasi vezzo vi venga in mente, non si pongono limiti: gli daranno vita duratura e sapranno consegnarvelo in men che non si dica. Il ricamo è arte di qualità e il motivo è presto detto: il logo è il biglietto da visita di qualsiasi azienda e desiderano fare del loro meglio per realizzare una cifra memorabile.

Dal disegno alla stiratura

L’antica arte del ricamo coniuga tecnologia avanzata ad artigianalità, precisione delle macchine e creatività degli operatori specializzati. La perfezione della macchina industriale passa attraverso la fantasia degli operai specializzati. Del resto, il prodotto finito è sempre unico e originale in quanto rispondente alle particolari richieste del cliente. La versatilità che li caratterizza è al servizio esclusivo del cliente, che può collaborare fin dalla progettazione. Il disegnatore ha il compito di trasferire il disegno sul tessuto mediante piccolissimi punti da ricamo trascritti nel software: è la fase della punciatura. Successivamente intervengono le macchine ricamatrici, che lavorano sotto la supervisione costante degli operatori. L’ultima fase della lavorazione è invece manuale: il capo d’abbigliamento sarà ripulito e stirato.

Ricerca sui materiali e tecnici specializzati

Gli specialisti dell’antica arte del ricamo vi accompagnerenno durante tutte le fasi di lavorazione. Sul sito www.umbriaricamo.it potrete richiedere un preventivo gratuito compilando l’apposito form. Realizzano abbigliamento personalizzato con ricami di pregio servendosi di figure professionali specializzate. Per superarsi non trascurano la ricerca sui materiali e sulle tecniche per ricamare su qualsivoglia tessuto. Filo, tiraggi e tessuto sono soltanto alcuni dei fattori da cui può dipendere la qualità della punciatura. Saranno gli operai punciatori, indipendemente dal lavoro della macchina ricamatrice, a determinare la bontà dell’esito. L’alta qualità è assicurata anche dall’occhio clinico dei tecnici, che verificheranno l’accuratezza del lavoro eseguito a macchina.

Attenzione ai dettagli

L’antica arte del ricamo è in grado di personalizzare sia gli indumenti da lavoro e da ufficio sia gli abiti semplici, sui quali ricamerà loghi aziendali e disegni di ogni tipo. Si sa, l’originalità delle tenute da lavoro non è soltanto un vezzo estetico: può rivelarsi importante in termini di ritorno d’immagine. A maggior ragione si impegnano a fornire un prodotto il più possibile accurato e in grado di sorprendere. Attività antichissima, il ricamo necessita di estrema attenzione ai dettagli. Il ricamo industriale saprà riscaldare la precisione delle macchine con l’estro. Un solo capo d’abbigliamento o le tenute di un esercito, useranno la stessa passione nel lavoro.

 

Fiocco azzurro in casa Miu Miu per la nascita dei nuovi profumi

Azzurro come i flaconi, quello in vetro opaco e quello trasparente, dei rispettivi profumi Miu Miu Eau de Parfum e Miu Miu L’Eau Bleue (scopri qui il video). Nascono, infatti, le versioni rimpicciolite delle fragranze custodite nella bottiglia icona che ricorda la borsa icona in pelle matelassé della Maison. Si chiamano Mini Miu e misurano 20 ml.

I nuovi flaconi assomigliano a delle bolle di vetro dalla superficie trapuntata. Al loro interno contengono i jus delle fragranze originali create dalla Maître Parfumeur Daniela Andrier, con la collaborazione di Miuccia Prada. Miu Miu Eau de Parfum con le sue note calde, delicatamente frizzanti e Miu Miu L’Eau Bleue, ode alla rugiada primaverile con i suoi sentori di mughetto.

Originale è anche il tappo delle bottiglie che conserva dimensione standard e tonalità vintage del rosso laccato (per l’Eau de Parfum) e del giallo chiaro (per L’Eau Bleue).

Mini Miu L'Eau Bleue

Sopra, Mini Miu L’Eau Bleue (20 ml, 39 euro).

Mini Miu Eau de Parfum

Sopra, Mini Miu Eau de Parfum (20 ml, 39 euro).

Salva

Festeggiamo i 70 anni del mito Dior

Nel 1947, quando la Maison Dior nacque, non lanciò solo la sua prima collezione di abiti. Lanciò anche la sua prima fragranza: Miss Dior. Il primo nato tra i profumi, dal jus elegante di un chypre/verde, impersonava, a livello olfattivo, lo spirito rivoluzionario del New Look.

Ora una mostra al Musée des Arts Décoratifs di Parigi – Christian Dior, Couturier du Rêve – celebra i 70 anni di questa fragranza e degli abiti che la casa di moda di Avenue Montaigne ha creato (guardali tutti nella gallery) sotto la direzione dei vari designer che hanno seguito Monsieur Dior: Yves Saint Laurent, Gianfranco Ferré, John Galliano, Raf Simons, Maria Grazia Chiuri, etc.

Oltre agli abiti la mostra espone documenti originali, accessori (cappelli, gioielli, borse e scarpe), immagini, tra cui quelle dello Château de La Colle Noire e dell’amata sorella Catherine Dior, fonte d’ispirazione per la fragranza Miss Dior, e altri profumi icona. Come la bottiglia di Miss Dior creata per Grace Kelly con la corona incisa sul tappo e le tante versioni olfattive di J’adore, altro grande successo olfattivo della Maison.

La mostra continua con il mondo del make up, tra le immagini di The Art of Colour e le creazioni dei Direttori della Creazione e dell’Immagine del Make Up Dior: Serge Lutens, Tyen, Peter Philips.

I 70 anni della Maison Dior saranno in mostra fino al 7 gennaio 2018.

Il brand Dior e il concetto di makeup

A 70 anni dalla fondazione della Maison (festeggiata con una mostra al Musée des Arts-Decoratifs di Parigi, appena inaugurata), Dior continua a esplorare l’universo della moda e della bellezza insieme a Maria Grazia Chiuri. Che quest’anno sulla passerella dell’Haute Couture A/I 2017/18, andata in scena lo scorso lunedì all’Hôtel National des Invalides a Parigi, ha fatto sfilare donne esploratrici e avventuriere, che viaggiano in lungo e in largo per i cinque continenti del pianeta.

Il make up, realizzato da Peter Philips, Direttore della Creazione e dell’Immagine del Make Up Dior, è privo di contaminazioni. L’incarnato è quello di chi passa molto del proprio tempo all’aria aperta. Le labbra non hanno colore mentre un tocco di albicocca/nude enfatizza leggermente lo sguardo. Protagoniste del trucco sono le sopracciglia che, al contrario del look naturale e non rifinito, sono precise, definite e accentuate.

Wild sono i capelli, creati da Guido Palau. Onde leggere dal mood romantico, riunite in una coda bassa, fermata all’altezza della nuca.

Guarda le desert girls della Dior Cruise 2018.