La chat gratis senza registrazione

La chat gratis senza registrazioneIl nome la dice lunga: ‘Ciao Amigos’ ed è la migliore videochat di sempre.
In rete di piattaforme che permettono di usufruire di una chat sono tantissime; come tante sono anche quelle che offrono la possibilità di video chattare online. In questo mare magnum di opportunità, Ciao Amigos si può dire che è il top perché offre opportunità più che valide per i suoi utenti.
E’ bene specificare che si tratta di una chat gratis gratuita e che vi si può accedere anche senza avere l’obbligo di pre registrarsi.
Evitando questo passaggio l’accesso è pressoché istantaneo e permette di ritrovarsi già a chattare non appena si entra all’interno della piattaforma.

Gli utenti accreditati assicurano una costante presenza online che garantisce il fatto che Ciao Amigos sia una video chat sempre popolata dove poter trovare qualcuno pronto a video chattare in qualsiasi momento.
Ciao Amigos deve la sua popolarità dal sempre più crescente numero di utenti che chattano tra loro sviluppando verticalmente la densità degli iscritti accreditati.

Tra le possibilità anche quella di accedere con il proprio profilo Facebook, quella di stabilire chi si vorrebbe conoscere (se uomo o donna), le caratteristiche che si vorrebbero trovare nella persona che si sta cercando e quella di accedere in stanze sia pubbliche che, sotto autorizzazione, in quelle private.

Su Ciao Amigos si può chattare in totale anonimato così come nella stessa modalità si può incontrare la persona che interessa conoscere. Questa piattaforma chat, totalmente gratis, nasce con lo scopo di favorire la nascita di amicizie ma anche quella di vivere dei flirt o di manifestare la propria forma di esibizionismo.
Si può scegliere la stanza nella quale entrare a seconda del proprio gusto e della propria tendenza come chat gay, chat sex e chat donne.

Sempre su Ciao Amigos puoi mostrare il tuo aspetto reale sfruttando la video chat ma anche evitare di farti vedere per alimentare il mistero che ammanta il mondo virtuale. Praticamente tutto dipende dalla volontà dell’utente che in modo totalmente scevro da condizionamenti, può liberamente dar sfogo ai propri istinti e ai propri gusti con lo scopo di crearsi una esclusiva parentesi dove staccare la spina dallo stress del vivere quotidiano.

Concludendo, Ciao Amigos è una videochat che sin dalla sua apparizione, ha catturato l’interesse di migliaia di persone che hanno apprezzato le sue linee guida e che hanno potuto realizzare incontri in videochat ma anche reali.

Sai qual è l’intensità delle capsule di caffè compatibili e quanta caffeina contengono?

Ho due drink preferiti; uno è acqua e l’altro è caffè. Non solo amo il suo gusto, ma sono anche affascinata da tutta la cultura del caffè, con le sue tradizioni, le sue tecniche e le ultime tendenze. Nel nostro paese c’è ancora molta ignoranza sulle qualità del buon caffè, e la moda delle capsule conciliabili Nespresso ha complicato di più la materia. Si parla molto di “intensità”, ma cosa significa? Ha a che fare con la caffeina? Da che cosa dipende la “forza” di un caffè in capsule?

I veri amanti del caffè e gli esperti più anziani non vogliono sapere nulla delle capsule. La sua filosofia va contro il lavoro artigianale e la cura di specialisti professionisti, produttori, torrefattori e baristi, nega il loro aroma e critica lo spreco di tante capsule che non vengono riciclate. Ma non si può negare di aver penetrato nel pubblico e ci sono molte case e spazi professionali che usano una macchina da caffè a capsule ogni giorno. Il consumatore sa esattamente quello che serve?

La rivoluzione arrivò con le capsule compatibili Nespresso

 La Svizzera è uno dei paesi che importano più caffè ma, soprattutto, i suoi numeri si distinguono in termini di riesportazioni. Naturalmente, quando ci rendiamo conto che il gigante Nespresso ha sede a Losanna, nella zona francese del piccolo paese, non saremo così sorpresi dai dati.

Nel 1986 la vecchia compagnia Nestlé, le cui origini risalgono al 1866 , ha creato Nespresso lanciando la prima serie di caffettiere volte a rivoluzionare il mercato. Il grande salto di affari sarebbe iniziato nel decennio successivo, quando le call boutique Nespresso si stavano espandendo in tutta Europa e in tutto il mondo, aprendo il primo negozio spagnolo a Barcellona nel 1998. Le loro potenti campagne pubblicitarie e strategiche marketing è riuscito a posizionare il proprio caffè in capsule come leader del mercato, ottenendo un’aria gourmet ed esclusività che si scontra con il rifiuto che si alza tra i baristi.

Nespresso presume di utilizzare una tecnologia molto avanzata nel suo unico impianto di svizzera, che funziona 24 ore al giorno, rendendo le capsule che si rivolgono a tutti gli angoli del mondo. Affermano di utilizzare solo caffè di prima qualità sottoposti a numerosi controlli, scegliendo meticolosamente l’origine dei chicchi e controllando la qualità del caffè verde quando arriva al porto di Anversa prima di proseguire in Svizzera.

Concorrenza, guerra brevettuale e critica Capsule di caffè

Ovviamente, il successo di Nespresso non poteva rimanere un caso isolato, e Presto emersero concorrenti, lanciando le proprie macchine da caffè in capsule e altri materiali. Alcune aziende hanno voluto scommettere su una linea diversa facilitando anche altre bevande istantanee come tè, infusi di erbe o cioccolato, ma Nespresso continua a guidare con il suo status di prodotto gourmet, moderno e attuale. Il design delle loro caffettiere, George Clooney e l’atmosfera dei loro negozi ha sicuramente molto da fare.

Ma un altro problema è sorto, aziende produttrici di caffè che senza avere le proprie macchine hanno lanciato capsule “compatibili con macchine Nespresso” . Inizia così una guerra di brevetti che al momento Nespresso ha perso, trovando oggi in un supermercato tutti i tipi di capsule di prezzi diversi. Certo, gli svizzeri sono ancora i caffè più costosi, e il loro grande successo è quello di indurre il consumatore a pagare volentieri quello che ogni tazza costa a casa, rispetto al prezzo di un caffè macinato o macinato per un caffè più tradizionale.

Gli esperti del caffè criticano che le capsule abbiano sempre uno strano retrogusto, con aromi che indicano scarsa qualità e cattiva tostatura, e con sfumature di sapore fermentato, che ricordano lo stampo già a livello olfattivo. Il vero buon caffè deve essere stato appena tostato e macinato quando possibile sul posto e molti dubitano che l’alluminio o il materiale plastico non influenzino il sapore dell’infusione.

Qual è l’intensità del caffè? Quanta caffeina contengono le capsule?

 Capsule di caffè

Chiunque ha avuto esperienza con Il caffè in capsule saprà che le diverse varietà sono misurate da livelli di “intensità” una scala visiva molto semplice per capire che Nespresso ha creato per facilitare la scelta dei prodotti da parte del consumatore. Questo sistema è diventato così intenso che molte persone pensano che qualsiasi caffè accetterà questi numeri, anche chiedendo che i chicchi di caffè indicheranno il numero di intensità a cui appartengono.

Cosa indica realmente questa scala? Cosa significa che un caffè in capsule è di intensità 9, 10 o addirittura 12? In realtà, l’intensità è un termine usato tradizionalmente nella degustazione del caffè per determinare le caratteristiche gustative e olfattive del caffè, cioè il grado in cui percepiamo il caffè aromi sul naso e nella bocca. Molti consumatori pensano ancora che il caffè molto amaro e “potente”, che quasi ti colpisce quando lo ingoia, è meglio per trasportare più caffeina, ed è per questo che continui ad abusare dell’orrido arrosto nel nostro paese.

Ma questo non ha nulla cosa vedere con un buon caffè. L’origine del grano, il tipo di macinazione e tostatura, il metodo di estrazione, l’acqua, la pulizia della macchina da caffè, la quantità di caffè macinato e il tempo di infusione sono fattori che influenzano sia questa “intensità” come nel livello di caffeina . Ma puoi preparare un caffè molto morbido che ha tre o quattro volte più caffeina di un espresso, come nel caso della miscela fredda così di moda, che subiscono lunghi tempi di infusione a freddo.  Quanta caffeina contiene una capsula

 Capsule di caffè

Il caffè comunemente usato per preparare l’infuso può essere robusto o arabica entrambi possono essere combinati in proporzioni diverse. Un caffè robusto al 100% può triplicare la quantità di caffeina, mentre l’arabica è più leggero in tal senso, con un sapore più acido, fruttato e complesso. Quando si introduce robusto nella miscela, si ottiene un caffè più amaro e ruvido, con aromi terrosi e noci.

Nespresso e altri marchi indicano solitamente se usano arabica o robusto, dando generalmente priorità alla prima varietà di caffè verde, anche se i produttori più economici tendono ad includere più proporzioni di robusti nelle loro miscele. La quantità di caffè macinato che include le capsule varia anche da una marca all’altra, con una media Nespresso di circa 5,5 g, che può raggiungere fino a 8 g in altre società.

Esa intensità che il marchio usa per classificare tutte le sue specialità es indipendente da caffeina che può contenere. Poiché l’idea è di rendere il più possibile la preparazione del cosiddetto “caffè perfetto”, vengono fornite raccomandazioni su come regolare la macchina da caffè per preparare il caffè con la giusta quantità di infuso. Quindi, ci sono caffè indicati per l’espresso, circa 40 ml per tazza, e altri più speciali, fino a 110 ml.

L’idea è che il consumatore non perda aromi diluendo la quantità di caffè in un volume maggiore di acqua, per questo motivo i cosiddetti lungos incorporano una maggiore quantità di caffè nelle loro capsule. Ogni capsula Nespresso contiene tra 55 mg e 65 mg di caffeina con un aumento di circa 77 mg e 89 mg. Presumibilmente, le cifre trattate in altre marche sono simili, considerando che i caffè robusti possono trasportare una quantità di caffeina leggermente superiore.

In ogni caso, ripetiamo, che la cosiddetta intensità non ha nulla a che fare con la caffeina o la qualità del caffè. In una degustazione, altri termini sono usati per approfondire le caratteristiche di ogni tazza; Dire semplicemente che un caffè è “forte” o “potente” significa tenere note molto superficiali. Ma, alla fine, il consumatore medio può dire se un caffè troppo amaro e profondo ti sta aspettando se è guidato da quella scala di numeri.

Ognuno è libero di bere il caffè come vuole, e non sarà me Chi nega i vantaggi che il caffè può avere in capsule, soprattutto per un consumo occasionale o in casa di una o due persone. Ma se ti piace davvero il caffè, ti incoraggio a ricercare, provare e assaggiare diverse varietà a scommettere su professionisti specializzati ea bandire la torrefazione per sempre. E nessuno pensi che il caffè “intenso” abbia più caffeina o qualità di uno apparentemente più morbido.

 

5 consigli per organizzare il catering del vostro matrimonio.

Quando si organizza un evento importante come un matrimonio, ci sono molti punti da considerare, ma oggi, dalla nostra esperienza, vogliamo darvi le chiavi più importanti per aiutarvi con l’ organizzazione e la pianificazione del catering  ideale.

1- Essere chiari sul tipo di catering del vostro evento

Ci sono fondamentalmente tre tipi di formati tra cui scegliere: cocktail con atmosfera rilassata e snacking, con antipasti per tutta la durata della festa; tipo seduta con pranzo o cena in stile gala con primo, secondo e dessert o infine con un evento a buffet in cui gli ospiti sceglieranno il loro menu e saranno serviti con l’ aiuto dei camerieri.

2- Visita ed analizza tutte le possibilità che il luogo scelto per il tuo evento ti offre

Visitare e tenere a mente il luogo scelto per l’ evento, che una persona del servizio catering lo vede prima di poter organizzare la partenza, l’ ingresso dei camerieri, il luogo dove sarà messa la cucina provvisoria per poter dare il servizio, il carico e scarico, l’ assemblaggio di tavoli, sedie…..

Questo punto è molto importante, dal momento che ogni sito è diverso e le possibilità che offre sono anche diverse, quindi è necessario fare una visita e avere tutto pianificato in anticipo per evitare sorprese inaspettate. Molti luoghi per organizzare eventi non dispongono di prese di fumo o permessi per cucinare, quindi è necessario prendere in considerazione una serie di punti quando si sceglie un menu, a seconda delle caratteristiche di ogni luogo.

3- Eseguire un test di catering prima dell’ evento

È importante avere un’ idea e simulare ciò che ogni persona sarà in grado di mangiare durante l’ evento. Quantità, presentazione, ingredienti di ogni ricetta, che gli utensili da cucina, stoviglie e bicchieri utilizzati sono in base alle vostre esigenze e stile….

4- Camerieri

Il servizio di camerieri e fanciulle è una delle parti principali di qualsiasi evento, quindi dovrete avere i camerieri necessari e non ridurre in servizio perché è così importante che le ricette sono buone e compiacere i partecipanti, come si sentono frequentati e curati in ogni momento.

Tutti devono essere ben uniformi, conoscere il protocollo e le particolarità dell’ evento per poter informare i partecipanti in ogni momento.

Decidi se vuoi un evento dove tutto è passato o preferisci i bar in cui gli ospiti sono quelli che vengono per ottenere le bevande, anche il cibo può essere posizionato su tavoli o ancora ascensori o le cameriere in ogni momento che offrono agli ospiti spuntini, o una miscela di quanto sopra.

5- Personalizzare, dare la tua identità, stile e carattere al tuo evento

Dettagli come le tovaglie con i vostri colori aziendali, tovaglioli con il vostro logo, mettere frasi del motivo della celebrazione in alcuni degli spuntini, biscotti personalizzati come un regalo per gli ospiti, che il vostro colore è visto in ogni dettaglio sia nella decorazione e catering… Tutti questi dettagli sono ciò che renderà l’ evento è unico e personalizzato.

A livello di ristorazione eventi, uno dei modi più accattivanti per personalizzare la vostra celebrazione è il design speciale delle divise dei camerieri, ispirato alla vostra identità aziendale con i colori aziendali, il messaggio del motivo celebrativo o le divise tematiche anche se l’ occasione lo richiede.

 

Cambiare il look con le extension capelli

Le extension capelli sono un ottimo metodo per ottenere capelli lunghi in pochissimo tempo e per rinnovare il proprio look senza troppi sforzi.

Ci sono vari aspetti delle extension dei capelli che spesso vengono trascurati o ignorati, ma che invece sarebbe bene conoscere per padroneggiare al meglio questo argomento e per poter sfruttare le extension al massimo delle loro potenzialità, al fine di ottenere una acconciatura che sarà invidiata da tutti.

Il primo aspetto da sottolineare è che se non si è abituati ad utilizzare le extension capelli esse potrebbero dare un po’ di fastidio all’inizio. Nulla di cui preoccuparsi dunque, sarà sufficiente farci l’abitudine per poter iniziare ad utilizzare le extension senza accorgersi più di averle.

In molti pensano che le extension possano essere applicate su qualunque tipo di taglio di base. In realtà questa idea è sbagliata, perché per ottenere un effetto naturale è consigliabile applicarle su dei capelli corti. Applicare le extension sui capelli lunghi, infatti, potrebbe determinare quello che viene comunemente definito scalino, una evenienza sicuramente da evitare, dal momento che è del tutto antiestetica.

Un’altra cosa da sapere per utilizzare al meglio le extension è che bisogna cambiare il modo di spazzolare i capelli dopo la loro applicazione. Quando si spazzolano i capelli vi è infatti il rischio che le extension possano staccarsi, provocando anche una sensazione dolorosa nel caso in cui dovessero determinare il distacco delle ciocche alle quali sono attaccate.

Per evitare questo è sufficiente spazzolare i capelli nel modo corretto: bisogna effettuare dei movimenti dall’alto in basso, partendo dalla metà dei capelli e procedendo verso il basso senza effettuare dei movimenti eccessivamente energici.

Oltre che nello spazzolare, anche l’asciugatura deve essere effettuata nel modo corretto quando si è scelto di utilizzare le extension per capelli per rendere elegante la propria acconciatura. Il consiglio è di non strofinare i capelli, per lo stesso motivo spiegato per lo spazzolare: le extension potrebbero staccarsi dalle ciocche, provocare dolore e rovinare il look.

Per asciugare al meglio i capelli con extension è consigliabile allora tamponare delicatamente con un asciugamano la chioma bagnata, lasciare asciugare per qualche minuto i capelli all’aria e poi procedere con il phon per terminare l’asciugatura nel migliore dei modi.

Le extension per i capelli possono essere la scelta ottimale per dare un tocco nuovo al proprio look, ma prima di decidere di applicarle è importante avere ben chiari i concetti e i consigli indicati in questa guida sulle extension.

 

Recensione rolex usato Alpha Daytona

Recensione rolex usato Alpha Daytona

Vi presento un orologio che forse molti di voi già conoscono…

Il marchio Alpha proviene dai paesi asiatici ed è dedicato a rendere tributi a molti degli orologi più venduti nel settore. Di solito hanno una qualità buona e, sebbene siano un po ‘più costosi degli orologi economici che abbiamo menzionato prima, rappresentano l’alta gamma di questo tipo di orologi. Molte volte i modelli che commercializzano sono pezzi che sono ancora in vendita con il loro marchio originale, ma altre volte sono orologi impossibili da trovare e mitici nella storia dell’orologeria, in questo caso il rolex usato Daytona Paul Newman.

Per non annoiarti con la storia dell’orologio, per coloro che vogliono saperne di più, lascio due link interessanti a hodinkee e rolexblog in cui parlano a lungo e duramente di questo famoso modello. Prima di commentare ciò che pensavo mentre ce l’avevo tra le mani, vediamo tutte le sue caratteristiche:

BRAND AND MODEL: Alpha Daytona

Movement / Gauge: Seagull SG2903 20 Jewels Hand Winding 42hr Power Reserve

Cassa: Acciaio 316L. Vista inferiore filettata .

Quadrante: Crema con sottosfere nere

Dimensioni:
– Diametro: Diametro 39mm senza corona
– Spessore: ] 13mm
– Peso: – 128g

Cristallo: Plexy minerale anteriore e posteriore
Calendario: No
Submersible: 30m

Cinturino / i: Bracciale in acciaio

Presentazione Custodia da viaggio in pelle scamosciata

Accessori

Documentazione:
– Garanzia:
– Data di acquisto: Dicembre 2014
– Origine dell’orologio: eBay LINK

PREZZO: 180 euro.

NOTE: La verità è che quando indossi questo orologio ti dà la sensazione di avere un pezzo di storia al polso, quindi non posso immaginare cosa Deve portare uno degli originali. Questo Alpha è molto ben rifinito l’acciaio della sensazione di essere buono, il braccialetto ha i collegamenti solidi e con spilli bullonati che dovrebbero essere qualcosa di obbligatorio in tutti gli orologi per essere in grado di regolarli facilmente, e la chiusura anche se è la parte più debole del set ha la lettera alpha stampata su di esso. Per quanto il quadrante non sia né difetti né a colpo d’occhio né con la lente d’ingrandimento, gli aghi sono perfettamente allineati. Del calibro che è una preziosità che possiamo contemplare attraverso lo sfondo visto, anche se non ho verificato la sua accuratezza, non ho apprezzato che guadagni o perda molti secondi quindi per questo tipo di orologio è più che sufficiente, il calibro è un cronografo manuale che viene avvolto delicatamente, per attivare e resettare il cronografo è necessario svitare i pulsanti che sono filettati, come la corona principale. Normalmente tutte le corone filettate sono un ottimo punto, ma ho scoperto che per caricarlo ogni giorno è più pratico usare un orologio senza una corona filettata perché è più comodo e veloce da realizzare, questo è l’unico per me Ho preso l’orologio, per tutto il resto è un ottimo acquisto. A proposito, se qualcuno vuole visitare il sito Web Alpha, troverai alcuni modelli con sconti fino al -30%.

Perchè il Rolex usato non è illegale?

Orologi illegali sono quegli orologi appositamente fabbricati come l’ originale, allo scopo di ingannare e impersonare l’ originale, compresi i loghi, disegni o forme (anche se le qualità dei materiali utilizzati variano in quanto di solito non possono utilizzare i materiali originali, per esempio se l’ originale è oro il illegale sarebbe metallo oro). Questi orologi sono chiamati falso, replica, copia o orologi contraffatti. Una contraffazione è un atto di creare o modificare un prodotto per renderlo vero o simulare la verità.
Molti di questi prodotti illegali provengono dalla Cina, in quanto sembra che le leggi sulla proprietà intellettuale non siano uguali a quelle del resto del mondo, ma non va dimenticato che sono altrettanto colpevoli di colui che li fabbrica quanto colui che acquista un prodotto illegale qui, se non ci fossero acquirenti, questi prodotti non verrebbero fabbricati perché li fabbricano solo perché c’ è una domanda per loro. Nel nostro paese l’ acquisto di falsi non è tipizzato nel codice penale (in altri paesi lo è) ma quello che è chiaro è che chi acquista è complice di chi li ha fatti, perché se non fossero stati acquistati non commetterebbe il reato.

l'asilo nido Torino e l'angolo del riposo

l’asilo nido e l’angolo del riposo, perchè dormire bene aiuta i bambini a sviluppare l’intelligenza

Il sonno è così importante nei neonati e nei bambini piccoli che spesso sentiamo dire che è un importante alimento per il loro sviluppo intellettuale. Nel nostro asilo nido Isola dei tesori a Torino lo sappiamo bene e per questo abbiamo progettato una stanza per il riposo tranquillo dei bimbi. Inoltre, il cervello nei bambini ha processi altamente attivi mentre dormono .

Come nell’asilo nido aiutiamo il tuo bambino a dormire bene con l’aiuto dei genitori

 

  • 1. Stabilire una routine di sonno che include un periodo tranquillo prima di andare a dormire.
  • 2. Evitare o ridurre al minimo l’ accesso alla televisione o ai videogiochi prima di coricarsi.
  • 3. Stabilire un orario giornaliero di coricarsi che aiuti il bambino a mantenere una routine quotidiana. Rituali addormentato sono modi efficaci per iniziare a costruire buone abitudini.
  • 4. Dormire con un animale ripieno o un giocattolo attaccamento. Consentire al bambino, se desiderato, di portare un giocattolo, orsacchiotto, o la sua coperta preferita a letto.
  • 5. Controllare che la temperatura nella stanza sia piacevole e che i vestiti siano comodi.
  • 6. Lasciate una luce accesa, la porta di fianco o un bicchiere d’ acqua accanto al letto.
  • 7. Evitare di dormire con il bambino. Sarà più difficile che si abitui a dormire da solo.
  • 8. Mancata partecipazione ogni volta che il bambino chiama o si lamenta. Se è così, sarete abituati a chiamarlo inutilmente. Si dovrebbe sempre essere attenti e venire solo quando c’ è qualche segno di problemi reali come incubi, sonnambulismo, ecc.

Questi suggerimenti possono aiutare i bambini a dormire bene. Ma non dimenticate che non saranno utili se i genitori non mettono in atto queste misure in modo sicuro. I genitori, in primo luogo, devono essere molto fiduciosi e convinti di ciò che stanno istituendo. Il bambino ha bisogno di sentirsi al sicuro, soprattutto a letto. Le abitudini o i rituali dell’ ora di riposo, come ad esempio l’ orario regolare di andare a dormire, sono fondamentali per stabilire un modello di sonno nei bambini.

Regole di sonno ben definite possono aiutare i bambini a dormire meglio.

Creare abitudini di sonno adatte all’ età può aiutare a dormire e riposare meglio. E’ consigliabile determinare e rispettare gli orari in cui devono andare a letto, così come quello di alzarsi giorno dopo giorno. Le fasi del sonno infantile sono molto personali, ma i genitori possono guidarli secondo le esigenze dei loro figli.

Dormire è anche un alimento per il corpo del bambino. Un bambino che non dorme bene finirà per avere problemi comportamentali o comportamentali. Per questo motivo è così importante, sin dalla più tenera età, stabilire orari e tempi di sonno per i bambini.

La prima cosa da fare dopo che è stata stabilita una routine, con orari e abitudini che fanno sentire i bambini più sicuri, è abituarli ad esso, andare a letto. Per questo è necessario conoscere il bambino, osservarlo e quindi scoprire cosa lo aiuta a sentirsi più tranquillo. Ci sono bambini che non possono dormire senza ascoltare una canzone. Altri amano essere raccontate storie prima di coricarsi, altri ancora finiscono stanchi e addormentano solo graffiando le spalle. Tutto dipenderà dalle abitudini che i vostri genitori hanno adottato e messo in pratica.

I bambini di solito dormono quando si sentono stanchi. Se hanno difficoltà a rilassarsi e ad addormentarsi, piangeranno, ma giaceranno a letto. La cosa migliore in questi casi, e a seconda del carattere del bambino, è cercare di stare tranquilli e lasciare la stanza tranquilla. Se il bambino continua a piangere, è l’ ideale per aiutarlo a dormire, anche se è con un ciuccio, una ninnananna? Ci vorrà un po’ di tempo ma se l’ abitudine viene mantenuta, il bambino si sentirà più sicuro e si addormenterà nel tempo.
Quando il bambino ama giocare più di dormire

I bambini di 1 o 2 anni preferiscono giocare piuttosto che dormire. Per farli dormire in questa fase, è meglio calmarli leggendo i libri di fiabe per bambini. O semplicemente cantare qualche ninnananna. All’ età prescolare è meglio rilassarli giocando con la loro immaginazione. Chiedi loro di chiudere gli occhi e immaginarsi in qualche scenario della storia che stai per raccontare. In una foresta o sull’ isola di Neverland, o nuotare sul fondo del mare… Per i bambini in età scolare, la routine sarà molto determinata. Ma questo non vuol dire che un giorno il bambino non riuscirà a farla franca. Il modo migliore per rilassarli è leggere le storie dei bambini o leggerle da soli.

L’ ambiente è molto importante all’ ora di coricarsi. Il locale deve avere una temperatura adeguata (17-20°C), rispettando le norme di prevenzione della morte improvvisa. Da 3-4 mesi è consigliabile per il bambino dormire in camera, se possibile. In caso contrario, è consigliabile impostare lo spazio del bambino nella stanza dei genitori per mezzo di un separatore. Indossare un abbigliamento da notte adeguato per la stagione migliore aiuterà anche il bambino a dormire. Un bambino un po’ o troppo avvolto può avere bisogno di svegliarsi perché è a disagio, e probabilmente si sentirà ansioso e irritato. Se il bambino ha bisogno di dormire con una bambola, una coperta o semplicemente un ciuccio, rispettarlo. Molte volte un bambino ha bisogno di qualcosa che gli dia più sicurezza. E questo è ciò di cui i bambini hanno più bisogno per dormire una buona notte.

D’ altra parte, è necessario chiarire che ogni bambino è un mondo e che i loro comportamenti e le loro abitudini saranno guidati, in qualche modo, dal loro carattere. Saranno i genitori a conoscere il tipo di routine e le abitudini che adotteranno per aiutare il bambino a dormire meglio, a seconda del suo modo di essere.

Perchè ricorrere a uno psicoterapeuta a Torino?

Sono rare le coppie a Torino che non incontrano qualche ostacolo nella loro strada. Se si riesce a riconoscere i problemi in tempo e ad affrontarli, prima che diventino troppo gravi, vi saranno molte più probabilità di continuare una felice relazione, in questo articolo vi spieghiamo perchè ricorrere a uno psicoterapeuta a Torino.

Tutti i rapporti hanno alti e bassi, ma le coppie felici riescono a gestire le difficoltà e ad avere una vita affettiva soddisfacente. Resistono, affrontano i problemi, e imparano ad affrontare tutte le piccole difficoltà della routine giornaliera. Molte coppie si aiutano leggendo libri sull’argomento, frequentando seminari, facendo terapia di coppia, oppure prendendo come modello altre coppie felici, o semplicemente andando a tentativi. Il problema principale di ogni relazione è spesso la mancanza di comunicazione,non è possibile comunicare correttamente se si sta guardando il proprio cellulare, la televisione, o sfogliando il giornale.

Quali sono i condizionamenti che ci portano ad apprendere delle paure? Condizionamento classico: genera le paure più intense e durature. Condizionamento operante: molte paure nascono senza un contatto traumatico con l’oggetto fobico benché questo sia presente. Apprendimento per osservazione: in molti casi basta osservare un evento traumatico successo ad altri per sviluppare una fobia. Assistere ad un grave incidente automobilistico o all’aggressione feroce di un cane può essere sufficiente per sviluppare una fobia. Qualsiasi oggetto, animale o situazione può trasformarsi in fobia. Paura intensa e persistente e irragionevole scatenata da luoghi chiusi o nel vedere animali ( ragni serpenti topi..ecc), sangue, siringhe, aghi o altro. L’esposizione visiva e percettiva di fronte all’ oggetto è in grado di provocare “crisi di ansia, paure e sintomi di un piccolo o modesto panico” . Il soggetto riconosce da solo che la paura è immotivata e irrazionale e uno stato di ansia e sofferenza esagerati rispetto al fatto. Gestione dello stress – Questo può comportare cambiamenti nello stile di vita e nella gestione del tempo. Ci sono un numero di libri specializzati nello stress management. Strategie per affrontare gli attacchi di panico. Strategie specifiche per trattare con gli attacchi di panico, come una tecnica di respirazione adatta. La ricerca del significato e dello scopo – L’ansia generalizzata residua può essere il risultato di una specie di noia dell’esistenza. Alcuni studi raccomandano di cercare un’occupazione che il paziente trovi significativa. Le bevande alcoliche sono probabilmente le sostanze più usate per sfuggire all’ansia, ma creano una forte dipendenza. Coloro i quali soffrono d’ansia devono infatti essere messi in guardia sul fatto che l’alcol è anche un potente depressivo, e crea molti effetti collaterali gravi e pericolosi, oltre a provocare assuefazione e dipendenza. Il disturbo ossessivo-compulsivo o DOC (in inglese obsessive-compulsive disorder o OCD) viene chiamato anche sindrome ossessivo-compulsiva o SOC (in inglese obsessive-compulsive syndrome o OCS).

problemi di coppia

  1. Esercitarsi nel rilassare i muscoli in situazioni che provocano ansia
  2. Respirazione rapida
  3. 5 x 30: corsa, camminata, bicicletta o danza, da tre a cinque volte alla settimana per 30 minuti
  4. Panofobia: la paura di tutto. In questo caso, non c’è scampo
  5. 30 ott. 2013
  6. Abbassamento del rendimento scolastico

Dolore toracico: Il paziente potrebbe provare un senso di oppressione al torace. Il dolore toracico a volte è confuso con un attacco di cuore. Il dolore al petto può essere lieve ma anche intenso. Lingua bianca: questo sintomo è provocato dall’alterazione della composizione della saliva causato dall’ipersollecitazione delle ghiandole surrenali. Stomaco: l’ansia può provocare mal di stomaco e gastrite. Nausea e vomito: questi sintomi derivano da diversi stati del corpo, compresa l’ansia. La nausea è il modo in cui il sistema nervoso centrale reagisce all’ansia. Ciclo mestruale: lo stress e l’ansia possono causare un ritardo del ciclo. Calo della vista: l’ansia può provocare una perdita della vista temporanea. Acufeni: in certi casi si sente un ronzio nelle orecchie. La maggior parte dei sintomi e delle conseguenze provocati dallo stress sono simili a quelli dell’ansia. Difese immunitarie basse: Lo stress prolungato può abbassare le difese immunitarie della persona, provocando spesso delle infezioni. Il paziente ha più probabilità di avvertire dolori in diverse parti del corpo.Questa dimensione parla dell’accettazione di tutti gli aspetti di sé e del passato così come è stato senza cadere nella trappola dell’impotenza nel tentativo di modificare o intervenire su quello che è già successo. Bisogna pensare che se si accetta il proprio corpo, le proprie emozioni ed i propri pensieri, si avrà una visione più positiva di se stessi. Questa dimensione si riferisce all’abilità di sapersi muovere in un ambiente difficile essendo in grado di adattarsi alle situazioni avverse. Se avete un’elevata percezione di controllo su quello che vi circonda, vi sentirete capaci di influire su tale ambiente e di gestire le situazioni complicate. Viceversa, se il controllo dell’ambiente in cui vi muovete è basso, secondo il questionario del benessere psicologico, avrete maggiori difficoltà a superare le avversità che possono sorgere ogni giorno. Questa dimensione misura la capacità delle persone di rapportarsi con gli altri in modo aperto e sincero. La fobia è una paura irrazionale, continua ed esasperata, per qualcosa che non rappresenta un reale pericolo, e con cui gli altri si confrontano senza particolari difficoltà psicologiche. Una persona fobica sa benissimo dell’assurdità della sua paura ma non riesce a controllarla e cerca in ogni modo di evitare situazioni che la pongano a contatto con la cosa o la circostanza che gli genera questo timore inconscio. Oltre a quelle più conosciute e diffuse esistono fobie meno note e decisamente fuori dal comune. La verità è che esistono un numero infinito di paure strane che sono state registrate da professionisti, molte sono rare e davvero assurde. Ecco allora le 10 delle fobie più insolite di cui non sapevate l’esistenza. Nomofobia: è la paura di essere lontani dal cellulare. Turophobia: è la paura del formaggio. Fobofobia: è semplicemente la paura di avere paura. Uranophobia, ouranophobia: è la paura irrazionale del cielo.

Molte delle cure alternative per le fobie sono simili a quelle prescritte per l’ansia.

E’ così ad esempio per la terapia nutrizionale, che comprende una dieta riequilibrante della glicemia, l’esclusione della caffeina e l’assunzione di integratori di magnesio, selenio o multivitaminici e minerali. Vi sono tuttavia dei rimedi specifici che in particolare in campo omeopatico e con le tecniche di respirazione. Cominciamo a vedere quali sono i rimedi omeopatici per curare le fobie. L’omeopatia è indicata per trattare il “terreno” fobico, ossia il quadro di base che fa da sfondo all’ansia e alle fobie. Alcuni rimedi risultano indicati per fobie specifiche; fra questi Argentum nitricum, Phosphorus, Stramonium, Lycopodium, Calcarea carbonica e Silicea. Argentum nitricum – Forse il rimedio più efficace è Argentum nitricum, indicato in particolare per la claustrofobia e la paura dei luoghi elevati, soprattutto in associazione con un impulso angosciante a gettarsi nel vuoto. Le persone che rispondono a questo rimedio sono eccitabili, suscettibili e impulsive. Essi credono che i sintomi siano pericolosi, anche se sono oggettivamente innocui.

Il problema è che l’etichetta applicata è sbagliata!

Preoccuparsi di avere una grave malattia provoca più ansia, e comporta anche la maggior parte delle spiacevoli sensazioni corporee che hanno causato la preoccupazione. Sfidare il pensiero ansiogeno. Identificare e sfidare i vostri inutili pensieri automatici non è sempre così facile. Qual è la prova di quello che ho pensato? Quali alternative ci sono per quello che ho pensato? Qual è l’effetto di pensare al mio modo di fare? Quali errori di pensiero sto facendo? Chiedetevi se il pensiero sarebbe stato accettato come corretto da altre persone. Come fai a sapere che quello che pensi sia giusto? Oltre ad impegnarsi in un esercizio mentale di valutare le prove, si possono cercare prove a favore e contro la credenza. Pensare in termini di tutto-o-niente. Attenzione alle parole, come sempre, mai, tutti, nessuno, tutto, o nulla. Chiedetevi se la situazione è davvero così netta come si sta pensando.

Curato dalla Dottoressa Luigina Pugno, il suo blog è raggiungibile a questo link: http://www.psicoterapiasessuologiatorino.it

come-curare-la-depressione-naturalmente

Come curare la depressione naturalmente

Trattare la depressione naturalmente

Non dimenticare che l’esercizio fisico è molto importante per alleviare la depressione. Oltre ad essere fisicamente migliori, creiamo endorfine che ci aiutano a combattere la tristezza.

La depressione è un disturbo dell’ umore in cui si sente miserabile, infelice e colpevole, rendendo molto difficile godere della vita quotidiana. Oltre ad andare da una psicologa Torino e trattare questo problema con un trattamento specifico e dettagliato per ogni individuo, ci sono anche alimenti che agiscono come antidepressivi naturali, dal momento che nutrono e regolano il nostro sistema nervoso, che ci permette di rafforzare il processo in un modo o nell’ altro.
Infine, oggi cogliamo l’ occasione per condividere con voi il cibo e alcuni consigli che vi aiuteranno nel trattamento della depressione in maniera naturale.

Antidepressivi naturali

  • Magnesio, trovato in noci, verdure a foglia verde, avocado.
  • Triptofano, presente nel cacao
  • Acidi Omega-3 derivati da semi di lino o sardine
  • Vitamina B12, che contiene sardine, uova e prodotti lattiero-caseari
  • Acido folico, presente nella frutta e negli ortaggi a foglia verde.
  • Alcuni di questi nutrienti potrebbero essere considerati come integratori.
  • Altri alimenti consigliati sono farro, avena, ceci, mandarini, castagne, crescione, zucca e semi di girasole.
  • Anche l’ infusione di iperico, zenzero, rosmarino, liquirizia o origano può aiutare.

E cosa dovremmo evitare?

  • La carne in eccesso.
  • grassi saturi.
  • aspartame (edulcorante artificiale).
  • colori artificiali.
  • zucchero bianco.
  • i dolciumi.
  • le bevande artificiali.
  • alcole.
  • il caffè.
  • tè nero.

Inoltre, esternamente possiamo godere dei benefici antidepressivi e sensoriali dei seguenti oli essenziali:

  • origano.
  • lavanda.
  • camomilla.
  • bergamotto.
  • geranio.
  • gelsomino.
  • limone.
  • sandalo.
  • mandarino.
  • melissa.
  • arancione.
  • pompelmo.
  • verbena di limone.
  • ylang-ylang.

In questo caso possiamo annusarli e lasciarci guidare dalla nostra intuizione. Una volta che l’ abbiamo scelto possiamo utilizzarlo in un diffusore aromatico o miscelarlo con il nostro idratante, applicandolo ai nostri abiti o come lo pensiamo.

Affrontare le emozioni

Secondo alcuni terapeuti, nella maggior parte delle depressioni si deve cercare l’ origine del problema, dal momento che di solito c’ è un conflitto. Forse la persona sta facendo qualcosa che non vuole fare, forse ha un accumulo di rabbia o di tristezza contenuta. Per affrontare questi problemi emotivi si consiglia di omeopatia e fiori di Bach, in quanto non hanno controindicazioni o effetti collaterali, e può essere preso a qualsiasi età.

Altri suggerimenti pratici

Gli squilibri psicologici stanno diventando sempre più comuni nei giovani. Uno dei fattori che possono aver influenzato questa situazione è la mancanza di contatto con la natura. Il colore verde è un equilibrante naturale e l’ esposizione al sole è essenziale soprattutto quando non siamo bene.

Ci sono persone che lo sentono intuitivamente necessario, ma in realtà ne abbiamo tutti bisogno. Se viviamo in una città, almeno nei fine settimana dovremmo cercare ambienti naturali.

 

Il miglior prezzo! Seggiolino auto gruppo 0+/1/2

Non c’ è dubbio che l’ arrivo di un bambino in famiglia è sempre una buona notizia che cambia la nostra vita, ma la parte meno buona arriva quando cominciamo a pensare a tutto ciò che abbiamo bisogno di comprare in modo che il nostro piccolo è sicuro e può seguire le nostre routine quotidiane senza problemi, dal momento che ad esempio i Passeggini BREVI per bambini  non sono di solito soprattutto a buon mercato.

Uno di quei prodotti indispensabili che probabilmente hai già iniziato a guardare se sei appena stato un papà o stai per essere un papà è un passeggino a buon mercato e se può anche adattarsi alla crescita del nostro bambino, molto meglio.

Cerchiamo quindi una sedia fondamentalmente sicura che puoi utilizzare per un po’ di tempo e siamo arrivati fino a questo passeggino Brevi. Uno dei punti di forza di questa sedia è che può essere adattata per i gruppi 0+/1/2, il che significa che puoi usarla dalla nascita fino a circa 6 anni o, in altre parole, dalla nascita fino a 25 chili.

Per utilizzarlo come Gruppo 0+, il seggiolino auto deve essere installato nella direzione opposta di marcia, avendo sempre disattivato gli airbag e facendo uso del comodo riduttore incluso che aiuterà il bambino a viaggiare in tutta sicurezza fino a raggiungere i 9 chili circa. Nella fase successiva come gruppo 1, da 9 chili a 18 chili, dovrete andare nella direzione di marcia e potrete installarlo sia con il sistema Isofix che con le cinture del veicolo. Infine, quando il vostro bambino ha già bisogno di una sedia del gruppo 2, avrete anche due opzioni per installarla nella direzione di marcia.

Inoltre, la poltrona ha 4 posizioni reclinabili che variano a seconda del gruppo per cui è necessario utilizzarla, e sia il poggiatesta che l’ imbracatura possono essere regolati in base alla crescita del bambino.

Il prezzo ufficiale di vendita di questo Passeggino brevi è di 149 euro, ed è infatti il prezzo che si trova spesso online. Ma su miobimbo si può vedere ridotto a 109 euro.

Vi lascio con un video in modo che si può vedere come è installato in auto in diverse posizioni.

Idee per confezionare regali di Natale

Poco è rimasto per la vigilia di Natale e in tutte le case con bambini stiamo finendo i preparativi in ​​modo che tutto sia perfetto o, almeno, al culmine dell’illusione dei nostri figli. Un’attività che viene solitamente lasciata per l’ultimo minuto è quella di avvolgere i regali di Natale che non ci hanno avvolto nel negozio ed è un errore. L o il primo che entra attraverso gli occhi è l’involucro e più nel caso dei piccoli. Quindi, oggi voglio aiutarti a condividere alcune idee per confezionare regali di Natale.

Idee semplici per confezionare regali di Natale

Carta kraft

Il mestiere di carta o marrone è di moda, economico e può essere facilmente personalizzato utilizzando materiali naturali, riciclati o scrapbooking come whasitape. Il limite è la tua immaginazione!

Wrapping Game

Che i bambini adorino giocare con l’involucro ] è qualcosa che tutti conosciamo, ma cosa pensi che penserà tuo figlio se utilizzi una di queste idee per incartare regali di Natale in cui il wrapper stesso è un gioco?

Regalo mostruoso

A chi non piacciono i mostri ? Gioca con colori e trame per ottenere il più terrificante o più divertente. A seconda dei gusti del destinatario del regalo, puoi avvolgerlo in un modo o nell’altro.

Animali per tutti i gusti

Il Natale è irrimediabilmente legato ad alcuni animali come renne o cammelli. Osa avvolgere i regali mascherandoli come questi o altri animali.

Crea la tua carta da regalo

 avvolgere i regali di Natale in modo semplice usando una bella carta da regalo o, se sei un tuttofare, fallo al contrario. Usa una carta semplice del colore che preferisci e decorala intrecciando nastri di diversi spessori, lana, timbri o disegni. Non dimenticare di segnare il nome della persona che riceverà il regalo ! Puoi farlo in modo nascosto o usare la tua iniziale come decorazione. Puoi anche aiutare con i tag di identificazione .

Come avvolgere i regali di Natale ? Cosa ne pensi di queste idee?